Insegnare-Italiano-stranieri

Quali sono i requisiti per insegnare italiano agli stranieri?

In questo articolo analizzeremo i requisiti per insegnare italiano agli stranieri. Si può insegnare anche senza una laurea? Quali certificazioni sono necessarie per intraprendere questa professione? Non esiste un percorso unico per ottenere i requisiti necessari. È possibile insegnare italiano agli stranieri tramite il conseguimento di una laurea, di un master universitario o grazie a una certificazione ufficiale. Faremo chiarezza sui titoli richiesti, la formazione necessaria e tutti i requisiti per insegnare italiano agli stranieri. Parleremo anche di come cercare lavoro e dove trovare interessanti sbocchi professionali, sia in Italia che all’estero.

Requisiti per insegnare italiano agli stranieri

L’insegnamento è una professione dove titoli ed esperienza non bastano: è fondamentale essere appassionati. Oltre alle competenze, si trasmettono valori e per questo è importante avere intuizione e sensibilità per ricoprire questo ruolo. L’insegnamento della lingua italiana agli stranieri è cambiato molto negli anni, evolvendosi con la crescente multietnicità della società. Le sigle utilizzate nei corsi o nei master sono L2 (Lingua seconda) o LS (Lingua Straniera).

Insegnare la lingua italiana significa promuovere anche la cultura nazionale. L’insegnante di italiano per stranieri deve utilizzare metodologie e tecniche nuove e coinvolgenti, adatte sia a bambini che ad adulti di diverse nazionalità. Tra i requisiti fondamentali c’è anche la conoscenza di almeno un’altra lingua, come l’inglese.

Percorsi formativi e titoli necessari

Per diventare insegnante d’italiano per stranieri è necessario avere determinati titoli e certificazioni. In Italia esistono vari percorsi di studio, sia nelle scuole pubbliche che private. Numerosi atenei offrono corsi di laurea specifici per chi è interessato a questo percorso formativo. Le università per stranieri di Perugia e Siena sono le più antiche e rinomate, nate come scuole d’italiano per stranieri e ora atenei multidisciplinari.

Esempi di università con corsi specifici

  • Università per Stranieri di Perugia: Corso di laurea in Italiano per l’insegnamento a stranieri con materie come linguistica, letteratura, didattica dell’italiano a stranieri. Requisiti d’ammissione: laurea triennale, 54 CFU tra le materie elencate, colloquio e prova pratica.
  • Università di Bologna: Laurea magistrale per formare insegnanti di lingua e cultura italiana per stranieri. Requisiti: laurea triennale, CFU necessari, verifica sulla preparazione personale.

Master universitari
Tra i requisiti per insegnare italiano agli stranieri vi è anche il conseguimento di un master.

Se sei interessato a migliorare le tue competenze e a insegnare l’italiano agli stranieri, Morris Academy offre master specializzati in questo settore. Per iscriverti ai nostri master, visita il seguente link: Iscriviti ai nostri master.

Certificazioni riconosciute

Non c’è un percorso unico per ottenere i requisiti necessari per insegnare italiano agli stranieri. In Italia, sono tre le certificazioni riconosciute:

  • DITALS: Certificazione dell’Università per Stranieri di Siena, con tre livelli: BASE, I livello e II livello.
  • DILS-PG: Certificazione dell’Università per Stranieri di Perugia, articolata in due livelli.
  • CEDILS: Certificazione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, equiparabile a una certificazione di secondo livello.

Dove insegnare la lingua italiana agli stranieri
Una volta ottenuti i requisiti, ci sono numerose possibilità per insegnare la lingua e la cultura italiana alle persone di altre nazionalità. Possibili sedi lavorative:

  • Scuola pubblica con la nuova classe di concorso A23
  • Scuole private
  • Piattaforme di e-learning
  • ONLUS
  • Centri per l’istruzione permanente
  • Centri per l’istruzione degli adulti
  • Organizzazioni governative e non governative
  • Associazioni di volontariato che operano a contatto con i migranti
  • Centri territoriali permanenti
  • Centri linguistici di ateneo
  • Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati

Non dimenticare le scuole italiane all’estero, dove è possibile insegnare con alcuni dei titoli sopra elencati.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *